Serata danzante per i Piccoli Cuori

18 maggio , 2016 18:58

Il Circolo ARCI PINO SOTTANO e i Piccoli Cuori vi invitano all'annuale serata danzante a favore della ns Associazione: il ricavato sarà utilizzato per attività e progetti a sostegno del reparto di cardio chirurgia vascolare dell'ospedale Giannina Gaslini, i bambini ricoverati e le loro famiglie.

Musica e balli di gruppo, numerosi interventi e ospite speciale: Gabri Gabra da Colorado, per una serata di divertimento e solidarietà, il tutto accompagnato da uno spuntino e tanti dolci offerti dalla Sogegross!!!

Per informazioni sull'evento potete contattare: LUCIANO 340.7626565

 


Pasqua in reparto

22 marzo , 2016 19:19

Come da tradizione, i Piccoli Cuori hanno visitato il reparto per donare a tutti i bimbi ricoverati le Uova di Pasqua.

Quest'anno oltre alle uova, è stato consegnato anche un bellissimo libro "Le Favole di Aisha", grazie alla donazione della scrittrice Sandra von Borries.

Il libro racconta le avventure della coraggiosa e allegra scimmietta Aisha e del suo cuoricino Bumbum, un cuoricino "raffreddato" che vuole guarire. Attraverso queste favole viene spiegata ai bambini, affetti da cardiopatie congenite, la loro malattia, il perchè dei controlli e degli interventi con un linguaggio semplice e secondo un percorso ben preciso: dalla malattia in sè, la necessità di curarla e quindi il ricovero e l'intervento per concludersi con l'accettazione della cicatrice.

http://www.ilmondodiaisha.it/storia-del-progetto/

 


Consegna Ecocardiografo nuova generazione

2 marzo , 2016 18:23

Oggi l'Associazione Piccoli Cuori ha consegnato al reparto di Cardiologia del prof. Maurizio Marasini il nuovo Ecocardiografo Toshiba Medical Systems, alla presenza presenza del presidente del Gaslini Pietro Pongiglione e del direttore generale Paolo Petralia, dei donatori e del personale della Cardiologia.

 
“Siamo veramente grati all’Associazione Piccoli Cuori per questo strumento all’avanguardia, che ci permette di potenziare ulteriormente la diagnosi delle cardiopatie in età pediatrica ma anche prenatale, infatti il nuovo eco cardiografo è in grado di approfondire le indagine diagnostiche anche in utero” spiega il prof. Maurizio Marasini, direttore dell’UOC Cardiologia del Gaslini. 
 
E noi ringraziamo tutte le persone che continuano a sostenerci e a permetterci di raggiungere traguardi così importanti!!!!!
 
 
alcuni degli articoli:
 
 

Tavola rotonda "GUCH: ancora questo sconosciuto?"

7 febbraio , 2016 19:46

Al termine della prima giornata di congresso, è stata aperta una tavola rotonda dal titolo "GUCH: ancora questo sconosciuto?" moderata dal giornalista Guido Filippi, a cui hanno partecipato:

Stefano Domenicucci, Direttore Dipartimento Cardiologia ASL 3 Genovese, Sandro Mazzantini, Direttore Generale ICLAS, Paolo Petralia, Direttore Generale Ospedale Gaslini, Francesca Fassio, Rappresentante Associazione Cuore e mamma di un ragazzo GUCH e Fabio Schiavi, Rappresentante Federazione Associazioni GUCH.

In platea, medici e infermieri e ovviamente l'associazione Piccoli Cuori.

Il tema principale è la rete che è stata costruita in collaborazione tra il Dipartimento Cardiovascolare dell'Istituto "Giannina Gaslini" di Genova, il Dipartimento Cardiologia dell'Ospedale "A. Micone" di Sestri Ponente e l'Istituto Cardiologico Ligure di Alta Specialità, ICLAS di Rapallo, un'unità multidisciplicare di medici e specialisti dedicata proprio ai pazienti con cardiopatia congenita in età adulta.

La rete è presente, ma ha bisogno di essere continuamente aggiornata e rinforzata: in primo luogo la necessità che questo accordo tra aziende sanitarie non sia temporaneo, ma diventi definitivo, concreto e quindi che il "progetto GUCH" acquisti solidità e diventi la "realtà GUCH".

Altro tema emerso è la necessità di maggior dialogo tra i vari dipartimenti, perchè il paziente GUCH non ha solo bisogno di cure relative alla sua cardiopatia, ma crescendo e affrontando la vita con le stesse difficoltà che chiunque deve affrontare, può aver bisogno dell'assistenza e cura del reparto di Ortopedia, Chirurgia Generale, Oncologia, Ostretricia...

E infine, altro problema da affrontare a livello istituzionale, sollevato dalla nostra Enrica, riguarda la situazione di emergenza: un paziente GUCH, se colto da malore improvviso, non può essere trasportato in un qualunque ospedale, ma DEVE essere accompagnato subito al Gaslini o a Sestri Ponente, ovvero all'Istituto in cui è seguito.

per info, l'articolo relativo pubblicato sul quotidiano il SECOLO XIX secolo.jpg (111,86 kb)


Convegno "A proposito di GUCH"

24 gennaio , 2016 19:02

Il prossimo 5 e 6 febbraio 2016, presso NH Marina Hotel, si terrà il convegno "A proposito di GUCH", in cui interveranno medici cardiologi e chirurghi per condividere e affrontare insieme le specifiche problematiche cardiologiche che devono affrontare i pazienti adulti portatori di cardiopatia congenita, quali idoneità al lavoro, una possibile gravidanza, eventuale necessità di sottoporsi ad interventi chirurgici extracardiaci...

GUCH è una sigla (che deriva dalle iniziali delle parole inglesi Grown Up Congenital Heart disease) con la quale si identifica il paziente nato con una malformazione cardiaca congenita che è cresciuto e ha raggiunto l'età adulta.

Il Dipartimento Cardiovascolare dell'Istituto "Giannina Gaslini" di Genova, ha attivato agli inizi del 2010 un'unità multidisciplicare di medici e specialisti dedicata proprio ai pazienti con cardiopatia congenita in età adulta: GUCH UNIT. Inoltre ha sviluppato una convenzione, approvata dall'Assessorato Regionale della Sanità, con l'Istituto Cardiologico Ligure di Alta Specialità, ICLAS di Rapallo, per poter offrire un adeguato servizio ai pazienti adulti.

programma completo

GUCH-PROGRAMMA 5_2_16.pdf (871,01 kb)


Piccoli Cuori iscritta alla Compagnia Delle Opere per l'anno 2016

20 gennaio , 2016 21:54

Piccoli Cuori ha deciso di aderire alla Compagnia Delle Opere, una associazione di società, associazioni onlus e di promozione sociale. La mission del CDO è di radunare i suoi iscritti in gruppi omogenei e discutere le problematiche comui su particolari campi o argomenti.

L'importanza di essere iscritti al CDO è proprio il far parte di un gruppo esteso con cui condividere, imparare o insegnare metodi, atteggiamenti con lo spirito di condivisione delle vicende associative.


Donazione Ecocardiografo

24 dicembre , 2015 16:19

Siamo lieti di poter annunciare che anche quest'anno, grazie al sostegno di tanti amici, siamo riusciti a compiere una grande impresa: è stato firmato un contratto di acquisto con la società Toshiba Medical Systems di un importante ecocardiografo Artida, macchina al top della sua gamma. La macchina sarà consegnata indicativamente a febbraio 2016.  

 

Si tratta di un ecocardiografo di ultima generazione (del valore di circa 80.000 Euro), uno strumento tecnologicamente avanzato, che rappresenterà per i medici del reparto un valido supporto per effettuare valutazioni cliniche sempre più accurate ed erogare assistenza sanitaria sempre più qualificata.

E' evidente che Piccoli Cuori non avrebbe mai potuto centrare questo nuovo traguardo se non vi fosse stato l'aiuto di tante persone che, nonostante i forti condizionamenti derivanti dal difficile momento economico, continuano ad avere fiducia ed a sostenere le iniziative dell'associazione in favore dei bambini ricoverati in reparto e delle loro famiglie.

 

 
 

BUON NATALE!!!!!

24 dicembre , 2015 15:55

Come da tradizione, l'Associazione Piccoli Cuori ha organizzato un piccolo brindisi di Natale per infermieri e medici del reparto...

   

  ...e la visita di Babbo Natale che ha portato tanti doni ai piccoli ricoverati. 

 


Babbo Natale in reparto

16 dicembre , 2015 21:59

Mercoledì 23 Dicembre arriverà Babbo Natale nel reparto di Cardiochirurgia per portare tanti doni ai bimbi ricoverati!!!!
Se qualcuno fosse interessato a donare a sua volta un piccolo pensiero, verrà aggiunto a quelli già acquistati dai Piccoli Cuori.


Strumento donato da Alessandro Siani al reparto di Cardiochirurgia

12 settembre , 2015 19:06

 Lo scorso 10 settembre, l’attore e regista Alessandro Siani si è recato al Gaslini per l’inaugurazione di uno speciale macchinario da lui donato per gli interventi di Cardiochirurgia.

Ad accoglierlo il presidente Pietro Pongiglione, il direttore generale Paolo Petralia e la vicepresidente e assessore alla Sanità della Regione Liguria Sonia Viale

 "I bambini i genitori e i medici sono come cuore anima e mente, io da oggi vorrei essere per loro almeno un abbraccio" lo ha detto Siani commosso, dopo la visita al reparto.

Il presidente dell’Istituto Gaslini Pietro Pongiglione ha voluto ringraziare Alessandro Siani per la sua gradita presenza e per la generosa donazione, che ha permesso all’ospedale di acquisire un elemento per autotrasfusione intraoperatoria per gli interventi di cardiochirurgia, donato con parte del ricavato della partecipazione dell'artista al Festival di Sanremo 2014.