Partecipazione convegno SICP Torino 19-22 ottobre

19 ottobre , 2017 21:25

Come Associazione Piccoli Cuori abbiamo partecipato al Congresso Nazionale della Società Italiana Cariologia Pediatrica, in particolare è stata l'occasione per incontrare le altre associazion quali Piccoli Grandi Cuori di Bologna, Aicca di Milano, ABC di Torino, Conacore di Viterbo, "Mattia Facciola" di Cosenza.

 Desiderio comune a tutti è quello di unirci per affrontare insieme e risolvere i problemi che quotidianamente  un paziente cardiopatico congenito diventato adulto deve affontare: ancora non esiste una figura medica con competenze sia pediatriche, sia "adulte" che ne possa gestire correttamente la salute. Negli ospedali pediatrici, mancano le strutture per assistere l'adulto e le conoscenze di tematiche tipiche dell'adulto, quali gravidanza, attività lavorativa... mentre negli altri ospedali mancano le conoscenze sulle patologie congenite

 Inoltre occorre unirsi per alzare insieme la voce sui diritti del cardiopatico, le problematiche dell'inserimento del mondo del lavoro, la patente di guida....

Siamo tutti fiduciosi che sia stato solo il primo di una serie di incontri che ci porteranno a percorrere insieme una strada comune per migliorare la vita di ogni cardiopatico congenito  

 


Battesimo Carlotta

18 ottobre , 2017 09:46

Grazie di Cuore ai genitori della piccola Carlotta per aver scelto di festeggiare il suo Battesimo con le bomboniere della nostra Associazione. 

E complimenti per il bellissimo e simbolico allestimento dell'albero della vita!!!! 

 


Ballando con i Piccoli Cuori 20 Maggio

16 maggio , 2017 19:35

Il Circolo ARCI PINO SOTTANO e i Piccoli Cuori vi invitano all'annuale serata danzante a favore della ns Associazione: il ricavato sarà utilizzato per attività e progetti a sostegno del reparto di cardio chirurgia vascolare dell'ospedale Giannina Gaslini, i bambini ricoverati e le loro famiglie.

Musica e balli di gruppo per una serata di divertimento e solidarietà, il tutto accompagnato da uno spuntino e tanti dolci offerti dalla Sogegross!!!

 

Nella locandina, il dettaglio della serata 

 


Donazione UPS per ecocardiografo

27 aprile , 2017 17:06

Massimo Rodio, rappresentante di Toshiba Medical, ha donato alla ns Associazione un UPS, ovvero un gruppo di continuità per l'ecocardiografo che Piccoli Cuori ha donato al reparto tre anni fa.

La necessità nasce dal fatto che lo strumento lavora solo se alimentato dalla corrente, pertanto per spostarlo da un ambulatorio all'altro, occorre spegnerlo, staccare l'alimentazione e riaccenderlo nella nuova postazione; il gruppo di continuità donato, mantiene temporaneamente l'alimentazione, pertanto è possibile spostarlo direttamente da una presa di corrente all'altra.

 Oggi è avvenuta la consegna alla presenza del Dott. Rimini e del nostro Giorgio Denevi

 

 
 

Pasqua in reparto

15 aprile , 2017 15:44

Come da tradizione, anche quest'anno l'associazione Piccoli Cuori ha portato un sorriso in reparto, con la donazione delle uova di Pasqua 

  

    
 

Ringraziamo la signora Monika che ha deciso di donare al reparto un bellissimo uovo di Pasqua, appena vinto, assieme a Martina, mamma di Zoe
   
 

cena benefica

2 luglio , 2016 09:38

Lo scorso 30 giugno 2016 si è svolta una cena benefica a Villa Lo Zerbino per i bambini, organizzata da Inalpi, caseificio della provincia di Cuneo che ha festeggiato cinquant’anni di attività dedicata ai più deboli e bisognosi di cure. Al loro fianco Deloitte e Nord Ovest2020, associazione specializzata in eventi benefici.

Il ricavato è stato devoluto all'Associazione Piccoli Cuori, alla Flying Angels Foundation e all’Associazione Semi di Baobab, che attua progetti scolastici, educativi e centri medici in Burkina Faso. 

Ringraziamo calorosamente tutti gli organizzatori e tutti gli invitati, che con la loro generosità hanno reso possibile questa serata. 

Nella foto la consegna del ricavato per l'Associazione Piccoli Cuori al Prof. Marasini


Serata danzante per i Piccoli Cuori

18 maggio , 2016 18:58

Il Circolo ARCI PINO SOTTANO e i Piccoli Cuori vi invitano all'annuale serata danzante a favore della ns Associazione: il ricavato sarà utilizzato per attività e progetti a sostegno del reparto di cardio chirurgia vascolare dell'ospedale Giannina Gaslini, i bambini ricoverati e le loro famiglie.

Musica e balli di gruppo, numerosi interventi e ospite speciale: Gabri Gabra da Colorado, per una serata di divertimento e solidarietà, il tutto accompagnato da uno spuntino e tanti dolci offerti dalla Sogegross!!!

Per informazioni sull'evento potete contattare: LUCIANO 340.7626565

 


Pasqua in reparto

22 marzo , 2016 19:19

Come da tradizione, i Piccoli Cuori hanno visitato il reparto per donare a tutti i bimbi ricoverati le Uova di Pasqua.

Quest'anno oltre alle uova, è stato consegnato anche un bellissimo libro "Le Favole di Aisha", grazie alla donazione della scrittrice Sandra von Borries.

Il libro racconta le avventure della coraggiosa e allegra scimmietta Aisha e del suo cuoricino Bumbum, un cuoricino "raffreddato" che vuole guarire. Attraverso queste favole viene spiegata ai bambini, affetti da cardiopatie congenite, la loro malattia, il perchè dei controlli e degli interventi con un linguaggio semplice e secondo un percorso ben preciso: dalla malattia in sè, la necessità di curarla e quindi il ricovero e l'intervento per concludersi con l'accettazione della cicatrice.

http://www.ilmondodiaisha.it/storia-del-progetto/

 


Consegna Ecocardiografo nuova generazione

2 marzo , 2016 18:23

Oggi l'Associazione Piccoli Cuori ha consegnato al reparto di Cardiologia del prof. Maurizio Marasini il nuovo Ecocardiografo Toshiba Medical Systems, alla presenza presenza del presidente del Gaslini Pietro Pongiglione e del direttore generale Paolo Petralia, dei donatori e del personale della Cardiologia.

 
“Siamo veramente grati all’Associazione Piccoli Cuori per questo strumento all’avanguardia, che ci permette di potenziare ulteriormente la diagnosi delle cardiopatie in età pediatrica ma anche prenatale, infatti il nuovo eco cardiografo è in grado di approfondire le indagine diagnostiche anche in utero” spiega il prof. Maurizio Marasini, direttore dell’UOC Cardiologia del Gaslini. 
 
E noi ringraziamo tutte le persone che continuano a sostenerci e a permetterci di raggiungere traguardi così importanti!!!!!
 
 
alcuni degli articoli:
 
 

Tavola rotonda "GUCH: ancora questo sconosciuto?"

7 febbraio , 2016 19:46

Al termine della prima giornata di congresso, è stata aperta una tavola rotonda dal titolo "GUCH: ancora questo sconosciuto?" moderata dal giornalista Guido Filippi, a cui hanno partecipato:

Stefano Domenicucci, Direttore Dipartimento Cardiologia ASL 3 Genovese, Sandro Mazzantini, Direttore Generale ICLAS, Paolo Petralia, Direttore Generale Ospedale Gaslini, Francesca Fassio, Rappresentante Associazione Cuore e mamma di un ragazzo GUCH e Fabio Schiavi, Rappresentante Federazione Associazioni GUCH.

In platea, medici e infermieri e ovviamente l'associazione Piccoli Cuori.

Il tema principale è la rete che è stata costruita in collaborazione tra il Dipartimento Cardiovascolare dell'Istituto "Giannina Gaslini" di Genova, il Dipartimento Cardiologia dell'Ospedale "A. Micone" di Sestri Ponente e l'Istituto Cardiologico Ligure di Alta Specialità, ICLAS di Rapallo, un'unità multidisciplicare di medici e specialisti dedicata proprio ai pazienti con cardiopatia congenita in età adulta.

La rete è presente, ma ha bisogno di essere continuamente aggiornata e rinforzata: in primo luogo la necessità che questo accordo tra aziende sanitarie non sia temporaneo, ma diventi definitivo, concreto e quindi che il "progetto GUCH" acquisti solidità e diventi la "realtà GUCH".

Altro tema emerso è la necessità di maggior dialogo tra i vari dipartimenti, perchè il paziente GUCH non ha solo bisogno di cure relative alla sua cardiopatia, ma crescendo e affrontando la vita con le stesse difficoltà che chiunque deve affrontare, può aver bisogno dell'assistenza e cura del reparto di Ortopedia, Chirurgia Generale, Oncologia, Ostretricia...

E infine, altro problema da affrontare a livello istituzionale, sollevato dalla nostra Enrica, riguarda la situazione di emergenza: un paziente GUCH, se colto da malore improvviso, non può essere trasportato in un qualunque ospedale, ma DEVE essere accompagnato subito al Gaslini o a Sestri Ponente, ovvero all'Istituto in cui è seguito.

per info, l'articolo relativo pubblicato sul quotidiano il SECOLO XIX secolo.jpg (111,86 kb)